CHI SIAMO

Quando, parlando con i componenti del Comitato di Redazione, affrontammo l’argomento “identità locale”, ci siamo subito resi conto che questa nostra gente e questo territorio abbisognava di un organo di stampa “diverso” , che affrontasse  la realtà odierna, ma che coniugasse, al contempo,  la stessa, con la storia che ha segnato  in modo esemplare il nostro trascorso.
E’ così che l’Editore ha trovato solidarietà e spinta per intraprendere un percorso giornalistico che, senza nulla togliere alle altre ottime testate, si diversificasse per il taglio socio culturale prevalente.
L’Editore, sin dal primo numero, ha ricevuto compiacimenti e disponibilità da parte degli studiosi e storici locali, desiderosi di coinvolgere, nelle loro ricerche (che poi sono le nostre storie), tutti gli abitanti della nostra provincia.
Se ci riusciremo o meno, è un’ incognita. Al momento, di sicuro, è una scommessa sulla quale sentiamo di puntare. I primi segnali ci dicono che abbiamo visto bene  e che, nonostante l’apatia tutta trapanese, poco per volta stiamo coinvolgendo, con soddisfazione, una grandissima fetta della nostra amata popolazione.
Prima di concludere, però, è doveroso ringraziare tutti coloro che hanno onorato questa Testata della loro stima e della loro disinteressata collaborazione. Così come è doveroso sottolineare che oltre al “Comitato di Redazione”, costituito prima della pubblicazione, esiste una” Redazione” altrettanto numerosa e piena di personalità di primo piano.