Archivi
Categorie

PASSA ANCHE DALLA CULTURA IL RILANCIO DEI PICCOLI CENTRI SICILIANI

Di Fabrizio Fonte

La logica dei «Parchi Letterari», nel contesto dei «Borghi di Sicilia», funziona. Vedere dei turisti in giro, anche in bassa stagione, per dei piccoli centri, sottolinea il fatto che può essere un ulteriore, e valido, tassello nell’offerta turistica siciliana. Del resto in un’epoca in cui gli elementi culturali assumono sempre più le connotazioni di «risorsa strategica», i «Parchi Letterari» in Sicilia, una regione con un ricco patrimonio di testimonianze letterarie, non possono non trovare terreno fertile. I «Parchi Letterari» rappresentano, infatti, un progetto culturale posto all’incrocio fra il recupero dei valori territoriali, come matrici di identità, e quelle energie economiche, sociali e culturali in grado di trasformare in fattore economico la memoria e la conservazione. La letteratura e la poesia rappresentano, pertanto, un sistema per conservare e rivalutare il vasto patrimonio culturale della Sicilia (Terra per antonomasia di narratori e di poeti). Puntare, dunque, su aree geografiche corrispondenti ad un autore e alle sue opere sono da intendersi come percorso d’esperienza umana e letteraria inteso come spazio mentale prima ancora che fisico. I «Parchi Letterari» permettono, in tal senso, la scoperta dei luoghi fonte d’ispirazione per gli autori che hanno raccontato la Sicilia. Tutto questo ragionamento può essere utilizzato, dal punto di vista socio-economico, per far crescere i piccoli centri. «La realtà dei «Borghi di Sicilia» certifica l’esistenza – afferma Fabrizio Ferreri autore del volume «Borghi di Sicilia» (Dario Flaccovio Editore) – di una Sicilia ai più sconosciuta. Ovvero manifesta una trama territoriale minuta che brilla per risorse artistiche, architettoniche, paesaggistiche e culturali, eppure poco nota al forestiero e spesso anche all’abitante locale colto da quella tipica cecità che colpisce inesorabilmente tutto ciò che si ha davanti agli occhi. I borghi, in sintonia con una visione oggi sempre più diffusa e condivisa, si manifestano in tutta la loro potente bellezza, libera, almeno in parte, da contaminazioni e da condizionamenti imposti da logiche esterne che usurano e snaturano i territori. Un candore, si direbbe, che è espressione del rapporto diretto che queste comunità, pur tra innegabili e urgenti criticità, mantengono ancora con la propria identità storica, culturale, territoriale. Ecco perché - prosegue Ferreri - bisognerebbe cedere al modello del turismo di massa e puntare la propria curiosità soltanto dove si è già concentrato un vasto e riconosciuto interesse. I borghi curano l’intimità e l’esclusività della relazione regalando un’esperienza “unica”, ovvero un tipo di incontro che riduce al minimo i filtri, le maschere, i diaframmi e che avviene pertanto assolutamente straordinario, che suscita meraviglia per la sua bellezza e stupisce per la sua ricchezza. E commuove, anche, per l’attaccamento con cui viene il più delle volte difeso e valorizzato da parte della popolazione locale che se ne fa spesso consapevole custode e promotrice. «Mettersi per borghi» in Sicilia – conclude Ferreri - significa aprirsi sin dall’inizio a una dimensione quasi di avventura, contrassegnata dall’imprevedibile e dall’inaspettato, che può voler dire, ad esempio, trovare chiuse, con comprensibile disappunto, le chiese di un borgo, ma anche, poco dopo, imbattersi più o meno casualmente in qualche abitante del luogo che si fa in quattro per aprire quei siti appositamente per i visitatori, procurando la soddisfazione di una visita che non è mai scontata, ma che va passo passo “conquistata”. Questa non è, infine, una Sicilia “irredimibile” o che semplicemente “resista”, come se la Storia avesse già deciso per l’estinzione di questi luoghi e fosse soltanto questione di tempo. È piuttosto una Sicilia che racconta una storia di orgoglio, di fierezza, di bellezza, e di comunità che si aprono fiduciose al futuro».

 

I Commenti sono chiusi

Cerca
bed and breakfast RUA NUOVA

Clicca sull'Immagine x Ingrandire la locandina
Bed And Breakfast
RUA NUOVA

Calendario
agosto: 2019
L M M G V S D
« lug    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  
Visite