Archivi
Categorie

Lo scorso mese abbiamo voluto rendere omaggio al maestro Giovanni Piazza, padre del nostro Elio, che fu protagonista nella prima guerra mondiale e testimone di una italianità che incominciava a muoverei primi passi.

Oggi, per crudele destino, diamo la triste notizia della scomparsa del suo giovane nipote che, quale primogenito del discendente Elio, riportava il medesimo nome del nonno.

Riportiamo la notizia così come l’abbiamo appresa.

 

L’amico Elio Piazza, come un fulmine a ciel sereno, il 7 febbraio scorso, ci scrive:

Caro Aldo,                                                                                                                                                           “dopo quattro lunghissimi e penosissimi anni di sofferenza, il mio primogenito Giovanni si è arreso. Posso considerarlo un eroe  per la lotta sostenuta che alla fine, domenica scorsa all’alba, lo ha travolto. Ti abbraccio in cerca di conforto da parte degli amici con i quali ho contratto vincoli di stima e di affetto. Elio”

Caro Elio,

sono profondamente e  sinceramente addolorato per la tragedia che ti ha colpito.

Usare parole di conforto, in questi momenti, è doveroso ma capisco che il vuoto che rimane nel cuore e nella mente di chi ha perduto un figlio è incolmabile e che non può essere riempito dalle sole parole.

In questi casi, infatti, nessuno può capire cosa succede in un cuore affranto di un padre perché si tratta di una assenza così profonda che solo l’amore di chi ha amato può capire.

Per questo, nell’associarmi al tuo immenso dolore, da padre e nonno, sono con sincerità e affetto vicino a te e ai tuoi cari.

Tali sentimenti li trasmetto con la condivisione di tutta la Redazione della “Risacca”.

Un forte e sentito abbraccio.

Aldo

 

Giovanni Piazza, avvocato, è stato anche assessore all’immigrazione del comune di Marsala.                Nel corso della sua attività politica ha valorizzato il Centro Sprar di Perino, quale luogo di incontro e integrazione degli immigrati con la comunità locale.

“Quando cambiò l’amministrazione – si legge sul suo profilo – lasciò il Municipio esattamente com’era entrato: da uomo libero e di servizio.”

Ci piace, infine, pubblicare la lettera che il noto giornalista marsalese Roberto Tumbarello ha inviato all’affranto papà Elio:

“Tante lodi non leniscono il dolore, ma sono di grande conforto – Da come si parlava su FB di un avvocato deceduto ancora giovane ho capito che si trattava del figlio di un mio amico d’infanzia. Un cordoglio insolito, una sorta di lutto collettivo per un uomo eccezionale. Speravo di sbagliarmi, ma i tratti fisici e anche morali, le qualità umane e professionali erano della famiglia che da ragazzo conoscevo. Era come vedere il padre e pure il nonno. Tre generazioni di gente perbene. Inconfondibili. Ci riproduciamo negli eredi nel modo in cui li formiamo. Stesso carattere, sensibilità e anche successo. Certo, nessun genitore dovrebbe sopravvivere ai figli.”.

 

I Commenti sono chiusi

Cerca
bed and breakfast RUA NUOVA

Clicca sull'Immagine x Ingrandire la locandina
Bed And Breakfast
RUA NUOVA

Calendario
aprile: 2019
L M M G V S D
« feb    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  
Visite