Archivi
Categorie

C’è una scienza medica orientale, vecchia di migliaia di anni, che nell’ultimo ventennio si è prepotentemente imposta anche nella medicina occidentale.

Si tratta dell’agopuntura che oggi, anche se non conosciuta dai più, si è affermata in America e in Europa dove trova spazio e riconoscimento.

Difficile stabilire con esattezza quando questa ha trovato la sua prima applicazione. Alcuni parlano anche di 40 mila anni fa.

Di sicuro, dai documenti ritrovati, l’agopuntura rappresenta, per il mondo occidentale, il simbolo della scienza medica cinese. E’ una metodica antichissima, molto complessa e strutturata, che prevede la stimolazione d’aree ben definite e codificate della superficie corporea con gli agopunti, cioè attraverso l’infissione di aghi filiformi, nell’intento di interagire con l’omeostasi corporea.

L’agopuntura è nata, probabilmente, con il genere umano, in risposta alla necessità di lenire la sofferenza e contrastare la malattia. Scavi archeologici in Cina hanno portato alla luce strumenti in pietra, riferibili al periodo Neolitico (circa 2000 a. C.). Durante i mille anni del regno della dinastia Zhou (1123-221 a.C.), l’agopuntura conobbe uno dei suoi momenti di maggior sviluppo.

Nel periodo della Dinastia Song (960-1271 d.C.) venne pubblicato il “Classico illustrato dei punti di agopuntura e moxibustione basati sull’uomo di bronzo”, con il quale si definì con estremo rigore la localizzazione dei punti di agopuntura, la loro esatta profondità di infissione e il percorso dei meridiani.          . Come funziona? Gli aghi agiscono direttamente sul sistema nervoso, raggiungendo i centri che regolano alcune funzioni fondamentali.                                                                                Di recente, il dottor Liu Ming, il cui ambulatorio è situato al sesto piano di un bel palazzo di Avenida Libertador, zona residenziale del barrio di Belgrano a Buenos Aires ha curato, per otto anni, l’allora cardinale Jorge Bergoglio.                                                                                               Ecco cosa ha dichiarato il dottor Liu Ming: «Nel settembre del 2003 un curato mio paziente mi parlò di questo cardinale, che aveva bisogno di cure. Pochi giorni dopo Bergoglio mi chiamò chiedendomi se potevo andare a visitarlo in arcivescovado. Quando entrai mi guardò negli occhi per almeno un minuto. Una situazione molto strana, ma anziché mettermi a disagio mi faceva sentire una grande confidenza. Entrammo subito in sintonia. Aveva parecchi problemi di salute: mi raccontò che gli avevano rimosso la cistifellea e aveva avuto un problema con il fegato. Aveva subito anche un’operazione ai polmoni e aveva problemi di cuore per i quali avrebbe dovuto operarsi nuovamente».

Alla domanda come sta adesso l’ex cardinale, oggi papa, ha risposto: «Sì, aveva smesso di prendere le pastiglie per il cuore e per il diabete. E ancora oggi, che io sappia, non assume nulla».

Per capirne di più su questa scienza, abbiamo intervistato il dottor Vincenzo Garaffa che, ormai da anni, opera a Trapani.

Da quanto tempo esercita la professione con agopuntura?

Ininterrottamente da 31 anni.

Perché questa branca medica non è sponsorizzata in modo adeguato?

Probabilmente siamo di fronte ad un problema eminentemente culturale. In occidente, infatti, a partire dal pensiero aristotelico si è sempre favorito il pensiero logico (“Logos”) trascurando il pensiero analogico – simbolico (“Metis”), quindi nel campo medico si è sviluppata la ricerca di tecniche chirurgiche e di sostanze medicamentose, erbe inizialmente poi molecole chimiche, L’agopuntura, di origine orientale, è frutto di millenari studi cinesi basati su una visione dell’universo in cui ogni parte anche la più piccola è integrata all’insieme, così come rappresentato nel grande libro Libro delle mutazioni originale

 

delle mutazioni, intitolato “Yi jing” e in cui l’uomo viene visto come entità fisico energetica (Yin /Yang) in perenne e costante evoluzione così come oggi emerge dagli studi della moderna psico- neuro – endocrino – immunologia,

Da quando è entrata tra le terapie riconosciute dal sistema sanitario nazionale?

Il sistema nazionale italiano ha riconosciuto l’agopuntura come scienza medica da circa 25 anni. A Trapani funziona da circa 22 anni è attivo l’unico ambulatorio pubblico della Sicilia.

L’agopuntura combatte il dolore o anche la malattia?

Il farmaco agisce sulla sfera biochimica, mentre l’agopuntura si occupa della sfera biofisica. Da ciò deriva che potenzialmente l’agopuntura potrebbe essere impiegata in una vasta gamma di malattie sempre e comunque ad integrazione della medicina occidentale perché comunque si tratta di due aspetti della stessa realtà. Infatti, spesso le due branche della medicina vengono integrati per potenziare la risposta dei pazienti ai farmaci cui vengono sottoposti come ormai in uso nel campo dell’oncologia presso i più avanzati centri di ricerca internazionali.

E’ ipotizzabile, allora, l’utilizzo dell’agopuntura specie nei malati terminali al posto, ad esempio, della morfina?

L’agopuntura contrasta anche gli effetti collaterali della Chemio – radio terapia, lenisce i dolori da cancro e aumenta la capacità Immunologica dei pazienti. Questa terapia è attualmente effettuata in tre centri ospedalieri specializzati nel mondo. Parliamo dello Sloan Kettering Cancer Center di New York, dell’ospedale Niguarda di Milano e dello Sheba Medical Center di Tel Aviv.

Il trattamento va effettuato a periodi prestabiliti e con una certa continuità o è possibile utilizzarla una volta tanto?

A seconda della tipologia e delle problematiche reali dei pazienti, la cura consiste in media in 8-10 sedute con richiamo mensile.

Su quali malattie e su quali sintomi, secondo lei è raccomandabile?

L’agopuntura agisce in tutte le malattie internistiche come artrosi, malattie anti immuni, sfere emozionali, traumatologie sportive ecc. fino alla sterilità.

Come vede in futuro lo sviluppo di questo sistema medico?

Dalla mia lunga esperienza mi sento di affermare che sarà la medicina del futuro perché è una scienza medica che si basa sulla fisica energetica dell’uomo.

 

I Commenti sono chiusi

Cerca
bed and breakfast RUA NUOVA

Clicca sull'Immagine x Ingrandire la locandina
Bed And Breakfast
RUA NUOVA

Calendario
marzo: 2019
L M M G V S D
« feb    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Visite