Archivi
Categorie

Di Michele Megale

Il 26 novembre 1951 il Municipio di Trapani, a firma del Commissario Prefettizio Rag. Roberto Kurunis, concede l’onoranza a DON LUIGI STURZO con il conferimento della cittadinanza onoraria Trapanese.

Nel documento si legge:

 

Premesso che oggi avranno luogo in Italia grandi onoranze a Don Luigi Sturzo nella ricorrenza del suo ottantesimo compleanno.

Omissis…

Considerato che Don Sturzo sin dalla sua giovinezza ad oggi ha dato alla causa dell’umanità il Suo elevatissimo pensiero e la sua grande opera di sociologo, statista, organizzatore, tanto da potere lasciare ricordi ed opere che non tramonteranno nel futuro…

Che Trapani non può restare assente nelle manifestazioni di stima e di ammirazione verso  l’Uomo che ha onorato ed onora l’Isola nostra.

Che la migliore prova di tali sentimenti può essere data con il conferimento della cittadinanza Trapanese all’Illustre statista

DELIBERA

Conferire, come col presente atto si conferisce, a DON LUIGI STURZO, la cittadinanza onoraria Trapanese come tributo ideale di ammirazione e di stima all’Uomo che col suo ingegno fecondo e con le sue grandi virtù ha saputo nel mondo agitare la fiaccola della libertà cristiana, creando quella democrazia che oggi col consenso popolare è la base dell’organizzazione politica dell’Italia e di altri Stati”.

Trapani, 3 dicembre 1951 (data di pubblicazione).

Tutti conoscono la storia di don Sturzo, tuttavia, al fine di rinfrescare la memoria, ricordiamo che il prelato nacque a Caltagirone in provincia di Catania nel 1871, figlio di una famiglia baronale.

Nel 1918/19 partecipò alla creazione e alla fondazione del Partito Popolare Italiano e ne assume la responsabilità della segreteria nazionale fino al 1923.

Fu un ideologo del cristianesimo socialista, una corrente della Democrazia Cristiana del dopo guerra, definita cattocomunista.

Dopo aver interrotto i rapporti con Mussolini, considerato un nemico del regime, emigrò a Londra per stabilirsi poi negli USA a New York.

Rientrò in Italia nel 1946 partecipando alla vita politica della DC, ponendosi nella sinistra di quel partito. Ma non trovò mai spazio specie dopo l’avvento della guerra fredda che pose l’occidente in contrasto con l’Unione Sovietica.

Morì a Roma nel 1959 a 87 anni.

 

I Commenti sono chiusi

Cerca
bed and breakfast RUA NUOVA

Clicca sull'Immagine x Ingrandire la locandina
Bed And Breakfast
RUA NUOVA

Calendario
agosto: 2018
L M M G V S D
« giu    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Visite