Archivi
Categorie

IN 10.000 CHIEDONO AIUTO ALLA CARITAS DI TRAPANI

di Vito Campo

La povertà è una tenaglia di deprivazione che, giorno dopo giorno, stringe ai fianchi sempre più persone, ed anche a Trapani la situazione non è delle migliori. Eppure, anche se non sembra, è così. Migliaia di persone si trovano in condizioni di povertà e disagio. In generale, quando si parla di questa condizione, si pensa ad una moltitudine indifferenziata di persone di cui ci si ricorda solo quando, nelle cronache dei giornali o di qualsiasi altro mezzo di informazione, emerge qualche fatto eclatante o drammatico. Anche a Trapani le persone rovistano nei cassonetti dell’immondizia per trovare dei rimasugli di cibo che serve a sfamarli, e ciò rappresenta la conferma di quanto, anche in questa città, vi siano sacche di povertà e bisogno. Pensare che la povertà riguardi sempre luoghi diversi da quelli in cui si vive e volgere lo sguardo altrove, non aiuta a comprendere quanto il fenomeno stia diventando sempre più diffuso ed incisivo. Tuttavia chi è costretto a vivere con poco, trova il supporto di persone che provano ad alleviare il loro stato di bisogno, ma si tratta di interventi per resistere ad una difficoltà sempre più estesa e che colpisce varie fasce della popolazione. Sono circa diecimila le persone che, negli ultimi mesi, hanno chiesto un aiuto alla Caritas diocesana di Trapani. Il 96 per cento è italiano, in prevalenza donne, i coniugati al 44 per cento, e la fascia più colpita è 35-64 anni, con il 49 per cento. E anche in questa città, come in altre città d’Italia, si è tenuta, il 19 novembre, la 1° Giornata mondiale dei poveri istituita su indicazione di Papa Francesco, che è stata celebrata all’ex Asilo Charitas di Trapani. Solidarietà reciproca e accoglienza sono stati i valori fondamentali di un’iniziativa che ha voluto sensibilizzare l’opinione pubblica sul dramma della povertà, in una società sempre più povera e non solo economicamente.  “Compagni di viaggio…non a parole ma con i fatti” è stato il tema scelto per parlare del passato e del futuro dell’impegno di volontariato e del servizio a favore dei poveri in questa città. In conclusione, la situazione di povertà non tocca solo il bisognoso, ma anche la società tutta; perché se è vero che il povero è chiamato a pensare ai soldi paradossalmente più di chi sta meglio di lui, è altrettanto vero che la società deve farsi carico di predisporre quegli strumenti tali da assicurare ad ogni persona un’esistenza dignitosa.

 

 

 

 

I Commenti sono chiusi

Cerca
bed and breakfast RUA NUOVA

Clicca sull'Immagine x Ingrandire la locandina
Bed And Breakfast
RUA NUOVA

Calendario
febbraio: 2018
L M M G V S D
« gen    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728  
Visite