Archivi
Categorie

Vogliamo le elezioni regionali ogni anno.

Questo il pensiero dei cittadini trapanesi che direttamente o indirettamente sono legati alla Sanità pubblica.

Infatti, mentre il presidente uscente Rosario Crocetta regala 80 euro al mese ai 22.000 forestali dipendenti dalla Regione ed elargisce soldi per il turismo, soprattutto nel suo territorio elettorale, Trapani può beneficiare dalla presenza in Giunta dell’assessore alla Sanità Baldo Gucciardi, ricandidatosi.

Benedette elezioni, è il grido di chi, nel corso dei cinque anni non ha avuto nulla e in pochi giorni ottiene tutto.

La sanità pubblica trapanese non può che vantarsi per quanto ottenuto in questi giorni e sperare in nuove vicine elezioni.

Ma, fuor di metafora, quello che ha fatto l’assessorato di Gucciardi non ha precedenti.

Vi informiamo di ciò che è stato fatto sul territorio trapanese in meno di un mese, riportando esattamente alcune comunicazioni dell’ASP di Trapani casualmente da noi conservate.

-Partono assunzioni di personale amministrativo a tempo indeterminato all’ASP di Trapani;

-Aperto ambulatorio di Radioterapia;

-Riorganizzato il pronto soccorso di 4 Ospedali con la firma a tempo indeterminato di 4 specialisti;

-Nuovo spazio e personale per il servizio vaccinazione;

-San Antonio Abate visite gratuite per patologie del cavo orale;

-Firmano contratto a tempo indeterminato 3 radiologi e 16 OSS;

-Firmata intesa ASP/Direzione carceraria di Favignana per prevenzione suicidi e disagi psicologici;

-Riparte attività operatoria all’Ospedale di Marsala;

-Senologia, equipe chirurgica di Marsala esegue interventi all’Ospedale di Mazara del Vallo

-Siglati sette nuovi primariati all’ASP di Trapani;

-Nuovo Direttore di chirurgia ginecologica alla nuova U.O.C. Ospedale di Mazara del Vallo;

-LIQUIDATE SOMME a oltre MILLE dipendenti ASP per progressione economica orizzontale;

-Formazione di due categorie biennali di specializzazione Pediatrica e Neonatologia;

-Da martedì 3 ottobre attivo ambulatorio Mammografia clinica al S. Antonio Abate;

-ASP di Trapani, in arrivo 11 infermieri a tempo indeterminato;

-Due nuovi ambulatori di ginecologia al S. Antonio Abate di Trapani;

-Incremento di ulteriori 49 unità di personale OSS in servizio all’ASP di Trapani;

-Inaugurazione nuovi locali Guardia medica a Levanzo;

-“Volare in salute”, protocollo ASP/Airgest per passeggeri aeroporto Trapani Birgi…

Tutto questo si aggiunge a movimenti e spostamenti di reparti da un ospedale all’altro. Lo spostamento più clamoroso, come abbiamo avuto modo di rilevare nella edizione precedente, riguarda il reparto di Geriatria che da Trapani è stato trasferito a Salemi.

Uno spostamento “politico” che forse è servito a illudere i salemitani del potenziamento dell’Ospedale, senza dire che tale “trasferimento” non ha senso alcuno. Infatti, Salemi ed il suo hinterland possono contare su 20/25 mila abitanti con una media di 5.000 anziani, mentre Trapani/Erice sfiorano i 100.000 abitanti. Ora, è evidente che, in proporzione, gli anziani sono molti di più nel capoluogo. La domanda è: che senso ha questo trasferimento che coinvolgerebbe, se ancora utilizzato, circa 40.000 trapanesi ed ericini costretti, nelle loro condizioni, a recarsi a Salemi?

Misteri della politica e delle elezioni.

 

Lascia un Commento

Cerca
bed and breakfast RUA NUOVA

Clicca sull'Immagine x Ingrandire la locandina
Bed And Breakfast
RUA NUOVA

Calendario
novembre: 2017
L M M G V S D
« ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  
Visite