Archivi
Categorie

Pubblichiamo  assai volentieri l’email che mi arriva dalla Germania a firma di Caterina Pappalardo, figlia del compianto Maestro Tonino Pappalardo, in arte Maestro Pardo, promotore indiscusso e indiscutibile della realizzazione a Trapani del Conservatorio di Musica “A.Scontrino”.

Gentile Direttore,

 

ho davanti a me una copia della sua rivista mensile La Risacca, Novembre 2016.    

Mio zio, da Bruxelles, me l’ha inviata per farmi sapere dell’articolo riguardo alla storica ricostruzione del Teatro Garibaldi, opera che mio padre ha debitamente promosso per molti anni, ma mai avvenuta. La voglio ringraziare sentitamente per le parole che ha scritto su mio padre. Sono passati tanti anni eppure sono commossa da come ancora ci siano alcune persone, tra cui lei, che lo ricordano con tanto affetto ed ammirazione.

Inoltre, la devo anche ringraziare per l’articolo scritto già tempo fa, anche quello inviatomi da mio zio, ma che tra una cosa e l’altra ho letto e messo da parte, sulla vita di mio padre. Purtroppo ci sono tante cose rimaste incompiute nella sua vita, avrebbe voluto comporre di più ma non aveva mai tempo, avrebbe dovuto vedere il Conservatorio come ente autonomo, e la nuova sede costruita, avrebbe voluto vedere me diplomata, musicista, primo violino (era il suo sogno) ma anche lì non ha avuto fortuna. Ma almeno sono riconoscente che nella sua carriera ha veramente raggiunto altre mete ambite, come l’essere un docente esemplare per i suoi alunni, tanti dei quali lo ricordano ancor’ oggi con affetto, e l’essere stato un ammirato Direttore d’orchestra che ha sempre mostrato integrità, serietà e passione per il suo lavoro, e si vedeva nelle recensioni di ogni performance.                                                                                                                      Per il 25mo anniversario della sua morte, ci sarà a Trapani un piccolo evento commemorativo, che io sto preparando insieme con alcuni amici di Trapani. Sta ancora venendo strutturato quindi non le posso dare una chiara idea, ma sarà un evento serale, con musica e parole. Se ci tiene, le farò sapere di più non appena abbiamo organizzato il tutto più chiaramente.

La ringrazio, di tutto cuore, da parte mia, di mio padre, e di mio zio Aurelio.

Cordiali saluti,

 

Caterina Pappalardo

 

 

 

Gentile signora Caterina,

grazie per il riscontro agli articoli de “La Risacca”. Suo padre lo conoscevo sin da quando ero bambino perché era compagno di liceo di mio fratello. Inoltre, noi abitiamo due portoni avanti il vostro ex palazzo nella via Garibaldi e la frequentazione era quasi naturale. Ho seguito il percorso artistico e la nascita del Conservatorio prima come amico e poi come trapanese. Essendo io più giovane di mio fratello e quindi di suo padre di dieci anni, solo nell’ultimo periodo della sua vita si era cementata una maggiore amicizia. Io la ricordo bambina quando il conservatorio con annessa scuola media era ancora nel rione san Giuliano, in locali in affitto.
Poi, purtroppo, quando suo padre avrebbe dovuto godersi il suo capolavoro nella nuova struttura da lui fortemente voluta, il destino ce l’ha tolto.
La sua immagine di maestro e docente resta, comunque nei cuori dei trapanesi che lo hanno conosciuto e saputo apprezzare. Sarò, ovviamente, ben lieto di presenziare al venticinquesimo anniversario della sua scomparsa.
Cordialmente.
Aldo Messina

 

 

I Commenti sono chiusi

Cerca
bed and breakfast RUA NUOVA

Clicca sull'Immagine x Ingrandire la locandina
Bed And Breakfast
RUA NUOVA

Calendario
agosto: 2017
L M M G V S D
« giu    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
Visite