Archivi
Categorie

Con questo numero La Risacca va in ferie, per ritornare in edicola dopo l’estate.

Se dovessimo fare un bilancio veloce e obiettivo sul primo semestre del 2019, non sapremmo proprio da dove iniziare. Tuttavia, ci proviamo. Leggi il resto di questo articolo »

BREVE ANALISI DEI RISULTATI DELLE ELEZIONI EUROPEE E DI QUELLE AMMINISTRATIVE IN ITALIA DEL 2019

di Pino Alcamo

Il 26 Maggio 2019 si è votato in Italia per le “elezioni europee”, per “quelle amministrative” riguardanti 5 comuni capoluogo di Regione (Firenze, Bari, Perugia, Potenza, Campobasso), 20 comuni capoluogo di provincia, per “quelle regionali del Piemonte”, per “quelle suppletive della Camera dei Deputati” per sostituire 2 deputati dimissionari della XXXVIII circoscrizione del Trentino Alto Adige.- Leggi il resto di questo articolo »

di Michele Rallo

 

«Tutto dipenderà dall’ampiezza della vittoria sovranista», titolavo il mio pezzo del mese scorso. E, nel contesto dell’articolo: «… i risultati non dovrebbero riservare sorprese: avanzata a valanga del fronte sovranista (Lega + Fratelli d’Italia), crollo parallelo di PD e Cinque Stelle (in gara tra loro per chi riuscirà a sopravanzare l’altro di uno zero virgola), mortificazione di Forza Italia e di tutti i “moderati” comunque camuffati. Sconfitta cocente, infine, per un Bergoglio ormai in campagna elettorale permanente contro Salvini, e che sta per essere sconfessato clamorosamente da un elettorato cattolico che è nettamente contrario alla politica immigrazionista.» Leggi il resto di questo articolo »

di Salvatore Costanza

Il dubbio resta. Gli elettori hanno votato per le Europee o per le Politiche italiane? La lunga campagna elettorale, che ha messo in campo tutto l’armamentario possibile di una competizione svoltasi tra paure e insulti (verbali e non), priva di proposte programmatiche, e ideologicamente sterile, non poteva avere altro risultato che questo: la deriva elettorale, positiva verso la Lega, negativa verso il Movimento Cinque Stelle, cioè le formazioni politiche che hanno praticamente occupato tutto il terreno delle diatribe elettorali – pro e contra – pur essendo, entrambi, nello stesso Governo e nella stessa maggioranza. Leggi il resto di questo articolo »

LA CHIESA IN POLITICA

A carte ferme, ossia mentre il popolo vota e senza conoscere minimamente i risultati, tanti credenti di secondaria importanza rimuginano su questa cosiddetta campagna elettorale che avrebbe dovuto discutere di problematiche legate alla organizzata o disorganizzata Europa e sul futuro politico, economico e sociale dei popoli che lo compongono. Leggi il resto di questo articolo »

di Pino Alcamo

Il 27 Aprile 2019 il Presidente della Repubblica, dopo una lunga riflessione,  ha promulgato la legge approvata dal Senato il 28 marzo precedente, che modifica la normativa sulla legittima difesa, neutralizzandola, di fatto, con “una lettera di accompagnamento”, diretta ai Presidenti delle Camere e del Consiglio dei Ministri. – Leggi il resto di questo articolo »

Siciliani nella storia

Il “caso Crispi”

Una tardiva rivendicazione

 

Di Salvatore Costanza

 

Poteva, Crispi, con la sua loquacità tribunizia, rappresentare i Siciliani che “parlano poco e non si agitano, che si rodono dentro e soffrono”? Al garibaldino Nievo della metafora narrativa del “Quarantotto” di Leonardo Sciascia, non piacevano i Siciliani “come Crispi”. Così, nel lessico letterario dello scrittore di Racalmuto, il personaggio Crispi pagava il suo tributo personale al revisionismo storiografico del Risorgimento italiano Leggi il resto di questo articolo »

LE FONDAZIONI

STRUMENTO PER LO SVILUPPO DEI TERRITORI

Di Fabrizio Fonte

 

È sempre più forte, in epoca di globalizzazione imperante, la spinta contraria a “ritornare al territorio”, per riappropriarsi in forme uniche e differenziate dei luoghi riscoprendone le identità peculiari. Leggi il resto di questo articolo »

PERCHE’ LA NAVE ONERARIA DI MARAUSA E’A MARSALA?

Di Filippo Camuto

«Dum Romae consulitur, Saguntum expugnatur». Tale frase di Tito Livio «Mentre a Roma si discute, Sagunto viene espugnata», si adatta bene a quello che è successo alla nostra città per la nave oneraria romana; vale a dire «mentre a Trapani si discute cosa fare, già è avvenuto un fatto grave a danno della nostra città». Leggi il resto di questo articolo »

Di Alberto Barbata

(Seconda e ultima parte)

 

MISILISCEMI E LE FONTI STORIOGRAFICHE

Le prime notizie certe del feudo di Misiliscemi sono riscontrabili nei “Capibrevi” di Giovan Luca Barberi, scritti agli inizi del XVI secolo. Il Barberi era il Procuratore fiscale e ufficiale della Cancelleria, al servizio del governo vicereale di Sicilia, al tempo di Ferdinando il Cattolico(14). Leggi il resto di questo articolo »

Cerca
bed and breakfast RUA NUOVA

Clicca sull'Immagine x Ingrandire la locandina
Bed And Breakfast
RUA NUOVA

Calendario
ottobre: 2019
L M M G V S D
« lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
Visite